» PRINCIPALE » adesioni/condivisioni » Adesione a manifestazione, gruppo, associazione o documento (non urgente) #221 i379: Adesione di Prima le Persone alla Rete dei Comuni Solidali (RECOSOL)

i379: Adesione di Prima le Persone alla Rete dei Comuni Solidali (RECOSOL)



16 Si, come prima scelta

Approvato

16Si100%Si
0Astensione0%Astensione
0No0%No

Proposal
======
La Re.Co.Sol. ha recentemente aperto alle Associazioni la possibilità di aderire. Propongo che la nostra Associazione aderisca.

Reasons
======

La Rete, di cui la "nostra" Roberta Ferruti, è attivista e ambasciatrice, è un'Associazione nata a Torino nel 2003 per dare gambe concrete a progetti di solidarietà internazionale. Una “cooperazione” che non sia fine a se stessa, lontana dal nostro quotidiano ma sia strettamente legata e sappia guardare ai “nostri consumi” ai “nostri stili di vita” ai “nostri
sprechi.
Recosol raduna vari Comuni italiani, è attiva anche all’estero e collabora con altre “Reti” di enti locali impegnati sui temi della Pace, solidarietà, ambiente, diritti civili, immigrazione. Recosol é fortemente impegnata a sostegno di Riace e del suo Sindaco, nella difesa del modello di accoglienza che è diventato un esempio pluripremiato nel mondo.
Ora la rete si apre alle Associazioni con questo appello:
Riteniamo che in questo momento storico sia sempre più evidente la necessità di ripartire dalle municipalità e dalle piccole realtà per fare rete, condividendo progetti, lo scambio di informazioni e di materiali. Cittadini e associazioni locali si fanno promotori di iniziative che possono essere replicate in molte altre realtà se conosciute. Per questi motivi e per sostenere la cittadinanza attiva, RECOSOL apre le iscrizioni anche alle associazioni, mantenendo invariato il potere decisionale dei comuni che restano gli unici con diritto di voto come da statuto.

Credo sia importante diffondere idee e pratiche di solidarietà rispetto alle persone ed all'ambiente, e creare un fronte di resistenza a questo governo che mette in campo politiche sempre più repressive e regressive, culturalmente e socialmente.

Nessun emendamento