» PRINCIPALE » redazione testo urgente » redazione testo urgente #214 i370: Approvazione COMUNICATO STAMPA di Adesione alla campagna “Io sto con Riace – Raccolta popolare di solidarietà”

i370: Approvazione COMUNICATO STAMPA di Adesione alla campagna “Io sto con Riace – Raccolta popolare di solidarietà”



10 Si, come prima scelta

Approvato

10Si100%Si
0Astensione0%Astensione
0No0%No

Si propone l'approvazione del seguente testo e il sostegno economico di € 200,00:

COMUNICATO STAMPA

Adesione alla campagna “Io sto con Riace – Raccolta popolare di solidarietà”.

L’Associazione nazionale PrimalePersone – per l’Assemblea Permanente – condivide e sostiene la lotta del Sindaco di Riace - Domenico Lucano - che, insieme al alcune operatrici umanitarie, ha iniziato da qualche giorno lo sciopero della fame per protestare contro il blocco dei finanziamenti governativi che dovrebbero essere erogati dalla Prefettura di Reggio Calabria e dal Ministero degli Interni nell’ambito di “SPRAR” – Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati – per il funzionamento del “Progetto Riace”, un progetto di accoglienza inedito ed innovativo nel quale, a farsi carico della protezione, cura ed integrazione dei richiedenti asilo politico, è l’interno paese.
Un progetto che ha consentito, oltre alla creazione di un clima sereno, umano ed accogliente per gli ospiti, di far fronte ed arginare i gravi problemi economici e di spopolamento che da anni colpiscono Riace, così come molti altri piccoli paesi del sud d’Italia.
Da circa due anni, con responsabilità ricadenti quindi non solo sull’attuale governo, ed in particolare sul Ministro dell’Interno e Vice-Premier Matteo Salvini, ma anche sul precedente governo e sul suo Ministro dell’Interno Marco Minniti, i preposti uffici del Ministero dell’Interno si oppongono con motivazioni inconsistenti e del tutto pretestuose all’erogazione delle somme necessarie a far vivere il progetto.
Dato il protrarsi di tale paradossale situazione (vengono bloccati i fondi ad un progetto che funziona benissimo mentre vengono puntualmente erogati a situazioni indecenti, nelle quali i rifugiati sono trattati come prigionieri senza alcun diritto e dignità) e l’esaurirsi delle risorse economiche residue, il Sindaco di Riace, ideatore di questo progetto e da sempre in prima linea sul fronte della vera accoglienza, si è visto costretto ad intraprendere lo sciopero della fame, subito seguito da alcune operatrici del progetto stesso.
Nel chiedere con forza lo sblocco dei finanziamenti governativi e nell’attesa che ciò avvenga, si è immediatamente avviata, promossa dal Re.Co.Sol. – Rete dei Comuni Solidali, una campagna di solidarietà ed appoggio: "IO STO CON RIACE - RACCOLTA POPOLARE DI SOLIDARIETÀ" - http://comunisolidali.org/riace/ - alla quale PrimalePersone aderisce e contribuisce ed invita ad aderire e contribuire.

http://www.primalepersone.eu

Nessun emendamento